Grosseto / IL DRAMMA. «Ero ferito nel tunnel e nessuno mi ha soccorso» / Pressato da un’auto che lo incalza da dietro, ciclista cade nel sottopasso / A terra con l’omero fratturato chiede aiuto. Gli automobilisti non si fermano / di Elisabetta Giorgi / IL

on . Postato in Attualità e notizie

839B2371 3937 4CC5 9524 B4DA4B3159C7

 

Grosseto / IL DRAMMA. «Ero ferito nel tunnel e nessuno mi ha soccorso» / Pressato da un’auto che lo incalza da dietro, ciclista cade nel sottopasso / A terra con l’omero fratturato chiede aiuto. Gli automobilisti non si fermano / di Elisabetta Giorgi / IL TIRRENO del 19 febbraio 2018

 

Grosseto / TRAFFICO, LA CITTÀ CHE VORREI / Parata di esperti di mobilità al convegno organizzato dal Movimento Strada alla Vita. Le ricette / Coordinatori del Movimento Clelia FORMICONI e Claudio MARTINO / di Vanna Bertoncelli / IL TIRRENO del 19 febbraio

on . Postato in Attualità e notizie

907E2E66 D57C 4B76 9AE9 EF1A9C977DFF

Grosseto / TRAFFICO, LA CITTÀ CHE VORREI / Parata di esperti di mobilità al convegno organizzato dal Movimento Strada alla Vita. Le ricette / Coordinatori del Movimento Clelia FORMICONI e Claudio MARTINO / di Vanna Bertoncelli / IL TIRRENO del 19 febbraio 2018

Franco Piacentini (AIFVS-onlus) scrive alla BMW per chiedere la sospensione di un post dal contenuto diseducativo per gli automobilisti / 17.02.2018

on . Postato in Attualità e notizie

A8088013 3116 4830 9424 D232B338A57C

Franco Piacentini (AIFVS-onlus) scrive alla BMW per chiedere la sospensione di un post dal contenuto diseducativo per gli automobilisti / 17.02.2018

associazione italiana familiari e vittime della strada  - onlus (AIFVS)

Sede provinciale di  Modena e provincia

presso Piacentini Franco

V. Curtatona 41 - 41126 Saliceto Panaro - Modena

mail: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo.  

cell.339-1934491

 

Modena, 17/02/2018n

Spett.  Presidente e AD BMW Italia Spa

Via Dell' Unione Europea 1

20097 San Donato Milanese (MI)

EMAIL: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo.   - Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo.
                            

e p.c.

al Presidente dell'Associazione  Italiana Familiari e Vittime della Strada - ONLUS

ai Responsabili Prov.li dell'Associazione  Italiana Familiari e Vittime della Strada - ONLUS

                         

Abbiamo notato la campagna pubblicitaria riferita alla BMW  X2, pubblicata il 16/2/2018 alle ore 9.37 sulla vostra pagina  ufficiale https://goo.gl/z5Qhj9, raffigurante una gialla X2 parcheggiata dove proprio non dovrebbe stare e corredata del commento "Le regole? Non fanno per voi."

Esaltando così comportamenti che ben poco hanno a che fare con le regole della civile convivenza, sottolineati anche da numerosi commenti dei visitatori.

Siamo convinti che la pubblicità in oggetto possa esercitare una negativa influenza sugli utenti cui è rivolta e che il suo contenuto contrasti con quanto previsto dall'art. 41 della Costituzione italiana:

“L'iniziativa economica privata è libera. Non può svolgersi in contrasto con l'utilità sociale o in modo da recare danno alla sicurezza, alla libertà, alla dignità umana.

La legge determina i programmi e i controlli opportuni perché l'attività economica pubblica e privata possa essere indirizzata e coordinata a fini sociali.”

Si chiedono perciò l'immediata, autonoma sospensione del post in questione nonché modifiche al volantino.

In assenza di vostra decisione secondo l'intendimento sopra auspicato e di un riscontro, entro e non oltre 5 giorni dalla presente,

concordemente e congiuntamente fra tutte le Associazioni e da parte di tutte le sedi provinciali direttamente impegnate nel contrastare la tragica sequenza di morte che quotidianamente si consuma sulle nostre strade,

sarà formalizzata ed ufficializzata richiesta di intervento, prima all'Istituto dell'Autodisciplina Pubblicitaria  e successivamente all'Autorità "Garante della Concorrenza e del Mercato".

Con l'augurio che il buon senso prevalga e che faccia individuare nell’utente non un occasionale, immediato acquirente, ma un patrimonio da gestire oculatamente e preservare nel futuro, siamo disponibili per ogni collaborazione che, senza penalizzare i naturali nonché legittimi interessi economici perseguiti dall'impresa, permetta il loro conseguimento esaltando e valorizzando la vita.

Nell'attesa si porgono distinti saluti

Per l’Associazione Italiana              

Familiari e Vittime della strada        

       Franco Piacentini

Trentola Ducenta (CE) / Sicurezza stradale, successo per il gazebo organizzato da Agorà, Mamme Coraggio e AIFVS / 12 febbraio 2018

on . Postato in Attualità e notizie

56B0C50B F4B6 4F14 9FD8 8BCEF764BA7E

Trentola Ducenta (CE) / Sicurezza stradale, successo per il gazebo organizzato da Agorà, Mamme Coraggio e AIFVS / 12 febbraio 2018

 

È stato un grande successo l’evento organizzato dell’associazione Agorà di Trentola Ducenta insieme all’associazione “Mamme coraggio e vittime della strada onlus” (AMCVS) ed all’Associazione italiana familiari e vittime della strada onlus (AIFVS), svoltosi domenica 11 febbraio 2018 a Trentola Ducenta, in piazza Giovanni Paolo II.

 

Sono state raccolte numerose segnalazioni di cittadini sul tema della sicurezza stradale, anche di alcuni disabili, che hanno segnalato la presenza di numerose barriere architettoniche.

Le associazioni hanno portato a conoscenza dei cittadini l’art. 208 del Codice della strada.

 

Esso prevede che annualmente una cospicua somma di denaro, proveniente dalle contravvenzioni al Codice della Strada elevate dalla Polizia Municipale, debba essere utilizzata esclusivamente per la manutenzione/sicurezza stradale, e non per fronteggiare le spese correnti o per coprire eventuali buchi di bilancio.

 

La medesima disposizione impone altresì alle Amministrazioni locali di trasmettere al Governo, entro il 31 maggio di ogni anno, una precisa e puntuale relazione sull’utilizzo di tali somme.

Il responsabile dell’AIFVS (sede dell’agro aversano), Biagio Ciaramella, ha dichiarato: “Da più di 6 mesi vengono inviate lettere ai Comuni delle Province di Napoli e Caserta, in cui si chiede come vengano utilizzati tali fondi per la sicurezza stradale, dei quali molto spesso non si sa che fine facciano. Il cittadino deve sapere dell’articolo 208 del codice della strada”.

 

Ciaramella ha poi aggiunto: “Invitiamo, ancora una volta, il prefetto ad interessarsi e/o intervenire, contattando il comando dei vigili urbani, per migliorare le condizioni stradali e la sicurezza, al fine di prevenire possibili incidenti stradali”.

All’iniziativa erano presenti anche Michele Pagano e Salvatore Melillo, dell’associazione “Agorà: Civismo e Libertà” (https://goo.gl/vuK6GJ).

 

Per l’associazione “Mamme Coraggio e vittime della strada” erano presenti Elena Ronzullo, presidente e responsabile di Aversa e dell’agro aversano e Gioia Parboni, responsabile di Napoli, Vomero-Arenella.

Il segretario di Agorà, Salvatore Melillo, ha annunciato che nei prossimi giorni sarà realizzato sul territorio di Trentola Ducenta un video-denuncia su alcune barriere architettoniche segnalate dai disabili.

 

Sullo stesso tema le suddette associazioni si attiveranno anche in altri comuni dell’agro aversano e già annunciano per domenica 18 febbraio 2018 l’allestimento di un gazebo nel comune di Lusciano per proseguire il programma di iniziative.

 

FONTE: http://www.larampa.it/2018/02/12/trentola-ducenta-sicurezza-stradale-successo-per-il-gazebo-organizzato-da-agora-mamme-coraggio-e-aifvs/