ROMA.  “Il ritorno degli italiani  in  strada è stato  a  dir poco tragico. I controlli sono vistosamente calati e il numero di  incidenti  è lievitato velocemente. Bisogna tenere alta l'attenzione ”.  A  parlare è il presidente dell'Associazione  Italiana Familiari e Vittime  della  Strada  OnlusAlberto  Pallotti , che,  in  una nota stampa, ha palesato tutta la sua lotta  in  relazione al pericolo di omicidio stradale che è tornato tragicamente di attualità. 

 

Un 23enne è schiantato con la sua moto nei pressi dell'uscita  della  variante di  Santa Maria Caputa Vetere . Il mezzo  a  due ruote è diviso  in  due ed il giovane è volato  per  diversi metri. A  Bellizziin  provincia di  Salerno , un incidente avvenuto sulla strada provinciale di collegamento con il comune di  Montecorvino Rovella , è costato la vita e un uomo di 37 anni mentre i tre passeggeri sono rimasti gravemente feriti. Nel centro di  Giugliano  (provincia di  Napoli ) una bambina è stata travolta da una macchina e trasportata d'urgenza al Santobono di Napoli.  Ad  Orbassanoin  provincia di  Vercelli , è scomparsa una 66enne impattata con la sua auto contro un camion; a  Codroipo  una giovane mamma è volata  in  cielo  in  uno spaventoso scontro. Sono solo alcuni esempi delle tragedie consumate  in  tutta Italia  a  partire dal 4 maggio, ovvero al termine delle restrizioni totali dovute al DPCM del  Governo Conte.

 

PIORACO. “Se un guard rail ha ucciso anziché salvare una vita, vuol dire che sussistevano già delle condizioni di pericolo alla luce delle quali il dispositivo andava rimosso o adeguato. E’ inaccettabile parlare dell’ennesima vittima della strada, specie alla luce della fase storia che stiamo vivendo”. A parlare è il presidente dell’Associazione Italiana Familiari e Vittime della Strada Onlus, Alberto Pallotti, che, in una nota stampa, ha parlato dell’incidente consumatosi tra Visso e Pieve Torina, lungo la Valnerina (altezza bivio per Monte Cavallo), dove, intorno alle 14:30 del 24 aprile, ha perso la vita Yanet Luis Bernal, 27enne incinta di 4 mesi e di rientro dal turno di lavoro. 

ROMA. “Il Coronavirus ha salvato tutte quelle vite innocenti che oggi sarebbero transitate sul ponte in Toscana. Fortunatamente non abbiamo assistito a nessuna Genova due, ma è avvenimento che ci deve spingere a cambiare le cose subito e con cognizione di causa”. E’ quanto afferma il presidente dell’Associazione Italiana Familiari e Vittime della Strada Onlus, Alberto Pallotti, in riferimento al crollo del ponte di Caprigliola, avvenuto alle 10:30 di mercoledì 8 aprile.

{Facebook}https://www.facebook.com/watch/?v=245191486619245{/Facebook}

VERONA. Una lotta che dura ormai da 20 anni. L’Associazione Italiana Familiari e Vittime della Strada Onlus (A.I.F.V.S. Onlus) si appresta a celebrare il primo ventennio di storia il prossimo 8 aprile. Correva, infatti, l’anno 2000 quando l’avvocato Francesco Saladini, originario di Ascoli Piceno, trasformò il comitato in associazione presentandosi, insieme ad altri componenti del gruppo, al cospetto del notaio Marini di Roma per la sottoscrizione dell’atto di costituzione ufficiale.

associazione 02 si

Segnatevi questo numero: 328.12.79.114. D'ora in poi, in caso di incidente stradale basterà inviare un messaggio Whatsapp a questo contatto per ricevere i consigli e il supporto degli esperti dell'Associazione Italiana Familiari e Vittime della Strada.

campagnasensaifvsbuche

VERONA. “S.O.S. buche in Italia”. E’ questo il titolo scelto dal presidente dell’Associazione Italiana Familiari e Vittime della Strada Onlus, Alberto Pallotti, per la campagna di sensibilizzazione legata alle buche presenti sui manti stradali italiani.

Pagina 7 di 175

Facebook Fan Page

330443441

Sostieni l'associazione

Sostieni

AIFVS ODV

  • WhatsApp_Image_2019-12-05_at_214116.jpeg
  • WhatsApp_Image_2019-12-05_at_214135.jpeg
  • WhatsApp_Image_2019-12-05_at_2141161.jpeg
  • WhatsApp_Image_2019-12-05_at_2141351.jpeg
  • WhatsApp_Image_2020-01-14_at_184356.jpeg
  • xwqz095246.jpg
  • xwqz185268.jpg
  • xwqz486768.jpg

Associazione Italiana Familiari e Vittime della Strada ODV

Aifvs ODV Sede Legale in Via Stazione 5 Castelnuovo del Garda Verona

Codice Fiscale: 97184320584

Presidente: Alberto Pallotti

Numero Cellulare: 3921881975

Iban: IT90D0335901600100000077041

Youtube AIFVS ODV

La 10° puntata andrà in onda il prossimo 03/06/2021, alle ore 21:30
La 10° puntata Ingiustizie “Processo omicidio Stradale – Diamo voce a chi non può difendersi” andrà in onda il prossimo 03/06/2021, alle ore 21:30, la trasmissione sarà in diretta da Aversa; Ospiti il presidente Alberto Pallotti- AIFVS ODV- Elena Ronzullo, Presidente A.M.C.V.S ODV, Avv. Walter Rapattoni Convenzionato AIFVS ODV- Rezana
La 10° puntata   andrà in onda il prossimo 03/06/2021, alle ore 21:30

01:26:35
Views: 8
La 10° puntata andrà in onda il prossimo 03/06/2021, alle ore 21:30

Contattaci

330443441