AIFVS giornata mondiale 2019

Le strategie dell'Aifvs per la Giornata Mondiale in ricordo delle Vittime della Strada

on . Postato in Comunicati Stampa

MANIFESTO 70X100 AIFVS

Si celebrerà domenica 17 Novembre la Giornata Mondiale in ricordo delle Vittime della strada, una ricorrenza divenuta italiana grazie alla legge n.227 del 29 dicembre del 2017 e per la quale si sta muovendo in prima linea l’Associazione Italiana Familiari e Vittime della Strada Onlus, presieduta da Alberto Pallotti.

Il giorno commemorativo proclamato dall’Organizzazione delle Nazioni Unite, ha come finalità la sensibilizzazione sul tema della sicurezza stradale per ridurre il numero degli incidenti che, restano per il momento una vera emergenza.

Il Presidente Pallotti, ha dichiarato: “Manca solo un anno al 2020, e siamo purtroppo ancora lontani dal raggiungimento degli obiettivi prefissati 10 anni fa dall’Ue sul dimezzamento di morti e feriti. Continueremo a fronteggiare il fenomeno in tutti i modi possibili per evitare che le collisioni stradali strappino altre vite e distruggano intere famiglie, condannate come noi al dolore eterno. Anche il progetto grafico realizzato per l’occasione dal nostro media strategist, l’Architetto Ester Pizzo, tende a far comprendere le drammatiche e incontrovertibili conseguenze determinate dalle distrazioni su strada. Ci auguriamo che l’asfalto non sia più tinto di rosso”.

Giornata Mondiale in ricordo delle Vittime della Strada. Ecco come sostenere l'Aifvs

on . Postato in Giornata nazionale Vittime della Strada

AIFVS giornata mondiale 2019

 Domenica 17 Novembre sarà celebrata in tutta Italia la Giornata Mondiale in ricordo delle Vittime della strada, una ricorrenza introdotta nel nostro Paese grazie alla legge n.227 del 2017.
Il giorno commemorativo proclamato dall’Organizzazione delle Nazioni Unite, ha l'obiettivo di sensibilizzare i cittadini sul tema della sicurezza stradale per ridurre il numero degli incidenti, che restano per il momento una vera emergenza.
L’Associazione Italiana familiari e Vittime della Strada Onlus sottolinea che "manca solo un anno al 2020, e purtroppo sono ancora lontani gli obiettivi prefissati 10 anni fa dall’Ue sul dimezzamento di morti e feriti."

"Continueremo - afferma il Presidente Pallotti - a fronteggiare il fenomeno in tutti i modi possibili per evitare che le collisioni stradali strappino altre vite e distruggano intere famiglie, condannate come noi all'ergastolo del dolore”.

(VIDEO) Strage Bus Ungherese: il presidente AIFVS Onlus Alberto Pallotti rileva distanza tra pilone e Guardrail su A4

on . Postato in Attualità e notizie

pilone1

VERONA. Il presidente dell'Associazione Italiana Familiari e Vittime della Strada Onlus, Alberto Pallotti, si è recato sull'autostrada A4 Milano-Venezia, all'altezza del comune di San Martino Buon Albergo, al cui correspettivo km austrodale, il bus ungherese andò a impattare, il 20 gennaio del 2017, contro un pilone, scatendo l'inferno di fuoco che portò alla morte di 17 persone, tra cui 11 studenti.

Bus Ungherese, perizia che scagiona Varga. Alberto Pallotti (presidente A.I.F.V.S. Onlus): “Tesi insostenibile, confidiamo nella giustizia”

on . Postato in Attualità e notizie

veronaperizia1

 

VERONA. “La nostra associazione è allibita per il contenuto della perizia che cerca di scagionare Janos Varga. Si tratta di una nuova dimostrazione di quanto ricostruire un incidente stradale nei tribunali sia divenuta un’impresa titanica. Ammetto che ne avremmo fatto volentieri a meno”. Ad usare un tono così critico è il presidente dell’Associazione Italiana Familiari e Vittime della Strada Onlus, Alberto Pallotti, in relazione ad un documento di 44 pagine, redatto da un ingegnere incaricato dalla difesa di Janos Varga, in virtù del quale  sarebbe comprovata l’assenza al volante di  quest’ultimo, al momento dell’impatto del bus ungherese contro un pilone dell’Autostrada A4 Milano -Venezia. La tragedia, consumatasi a gennaio del 2017, non conosce ancora una verità.