AIFVS giornata mondiale 2019

Processo Morte Mario Grieco, Alberto Pallotti (A.I.F.V.S. Onlus): “Un plauso alla testimone in una realtà dove regna sfiducia nelle istituzioni”

on . Postato in Attualità e notizie

processonapolirosaNAPOLI. La prossima udienza del processo per la morte di Mario Grieco è fissata all’ 8 gennaio 2020. E’ quanto ha decretato il giudice penale della corte di Appello di Napoli nella mattinata di venerdì 4 ottobre 2019,a distanza di ormai 10 anni dall’incidente stradale consumatosi a Licola in cui perse la vita l’allora 20enne in sella alla sua moto. Nel corso dell’assise pubblica, l’unica testimone dell’accaduto, ha confermato la sua precedente versione, confermando aneddoti dell’accaduto presenti agli atti.

Raduno auto e moto a Frignano: in area mercato un grande evento nel segno della sicurezza stradale

on . Postato in Attualità e notizie

frignanomotoradunoFRIGNANO. Una mattina all’insegna dei motori e della sicurezza stradale. Domenica 6 ottobre, presso l’area mercato, si terrà il 1° raduno auto e moto d’epoca (figuranti nel Registro Italiano Veicoli Storico). La manifestazione, patrocinata dal Comune di Frignano capitanato dal sindaco Gabriele Piatto, è stata organizzata dall’Auto Moto Club Napoli Nord di Matteo Ciccarelli e dall’associazione Generazione Sociale” presieduta da Nicola Pagano. Ad appoggiare l’evento anche l’associazione “Mamme Coraggio e Vittime della Strada” Onlus (A.M.C.V.S.), presieduta da Elena Ronzullo, l’associazione Orizzonte Infinito Onlus”, l’associazione Ludis”, l’associazione di volontariato Il volto sociale”, l’associazione Italiana Familiari e Vittime della Strada Onlus (A.I.F.V.S. Onlus), nella persona del referente Aversa e agro aversano Biagio Ciaramella, e l’associazione Una mano per il sociale”.

Morte Renzo Formosa, respinta quarta richiesta di patteggiamento. Pietro Crisafulli (A.I.F.V.S. Onlus): “Giustizia segua suo corso, carnefici devono andare in carcere”

on . Postato in Attualità e notizie

casoformosaSIRACUSA. La giustizia vuole andare fino in fondo. E’ quanto emerso dall’udienza riguardante la morte di Renzo Formosa, che lo scorso luglio avrebbe compiuto 18 anni.

Nel corso dell’udienza preliminare, tenutasi nella mattinata del 26 settembre, è stata respinta la quarta richiesta di patteggiamento avanzata dalla difesa dell’imputato, la quale aveva cercato di accordarsi per una condanna pari a tre anni e sei mesi.  Il giudice Liborio Mazziotta ha ritenuto quanto richiesto non congruo rispetto alla morte del giovane, trasmettendo gli atti al presidente del tribunale Antonio Maiorana, col fine di favorire l’assegnazione del fascicolo ad un altro giudice monocratico.