aifvs-associazione-italiana-familiari-vittime-strada

VIDEO / Il relatore Giuseppe CUCCA ringrazia tutti i sostenitori della legge sull'"omicidio stradale", citando Marina FONTANA ed Alberto PALLOTTI / Seduta del Senato n.551 del 10.12.2015

on . Postato in Attualità e notizie

VIDEO / Il relatore Giuseppe CUCCA ringrazia tutti i sostenitori della legge sull'”omicidio stradale”, citando Marina FONTANA ed Alberto PALLOTTI / Seduta del Senato n.551 del 10.12.2015

image

IL VIDEO: http://youtu.be/LFLaCInLwtE

Immediatamente prima della votazione nominale con appello con la quale, nella seduta antimeridiana del 10 dicembre 2015, il Senato della Repubblica ha licenziato, con emendamenti, il testo sull'”omicidio stradale”, ha preso la parola il senatore Giuseppe CUCCA, relatore sul provvedimento.
Questa l’ultima parte del suo intervento, nel quale ha ringraziato tutti i familiari delle vittime di incidenti stradali che hanno appoggiato ed appoggiano gli sforzi della maggioranza parlamentare e del Governo per far diventare l'”omicidio stradale” legge dello Stato.
Due i nomi di familiari da lui citati: Marina FONTANA ed Alberto PALLOTTI.
Queste le sue parole:
«Un’ultima annotazione e un ringraziamento in relazione all’appoggio che ci hanno dato i rappresentanti delle famiglie, già richiamati dal senatore Lumia.
Faccio due nomi che valgono per tutti (non sono tutti appartenenti ad associazioni):
ci sono persone come Marina Fontana, che è stata presente nel corso di tutti i lavori e che ha sempre assicurato il suo apporto, quello di cui ha parlato il collega Lumia;
così come vorrei ricordare Alberto Pallotti.
Non hanno sicuramente intenti vendicativi, ma hanno voluto soltanto seguire l’iter di una legge che credo dia finalmente una giusta risposta alle esigenze di giustizia manifestate dalla società.
Ritengo quindi doveroso porgere un ringraziamento a tutte queste persone.»

http://www.senato.it/japp/bgt/showdoc/frame.jsp?tipodoc=Resaula&leg=17&id=00952812&part=doc_dc-ressten_rs&parse=no&stampa=si&toc=no

Pubblicato 2015-12-12 14:55:11

Verona (ITALIA) / Strage di ragazzi ungheresi, una tragedia che poteva essere evitata / Comunicato di Alberto PALLOTTI, presidente nazionale dell'AIFVS-onlus / 22.01.2017

on . Postato in Attualità e notizie

img_0556

 

Verona (ITALIA) / Strage di ragazzi ungheresi, una tragedia che poteva essere evitata / Comunicato di Alberto PALLOTTI, presidente nazionale dell'AIFVS-onlus / 22.01.2017

Associazione Italiana Familiari e Vittime della Strada - Onlus
www.vittimestrada.eu

Verona, 22 gennaio 2017

OGGETTO: Strage di ragazzi ungheresi, una tragedia che poteva essere evitata.

Ieri c'eravamo anche noi, appena abbiamo saputo quello che era successo siamo andati a cercare di portare conforto e sostegno alle vittime. Le scene che ci si sono presentate sono state apocalittiche. I ragazzi erano sconvolti, feriti, scalzi, in lacrime, inconsolabili.

Intervista ad Alberto PALLOTTI, presidente nazionale dell'AIFVS-onlus / Vittime della strada: “La legge c’è, ora temiamo le strumentalizzazioni." / di Giuseppe PICCIANO / 6 luglio 2016

on . Postato in Attualità e notizie

Intervista ad Alberto PALLOTTI, presidente nazionale dell'AIFVS-onlus / Vittime della strada: “La legge c’è, ora temiamo le strumentalizzazioni." / di Giuseppe PICCIANO / 6 luglio 2016

image

“Otto anni per una birra? Detta così è vera disinformazione”.

Alberto PALLOTTI, presidente nazionale dell’Associazione italiana familiari e vittime della strada onlus (AIFVS), critica duramente la lettura che alcuni mass media danno del reato di omicidio stradale.
“Come al solito si tende a salvaguardare la posizione dell’investitore e non di chi ha perso in modo assurdo la vita sull’asfalto.
Nel caso specifico, avvenuto di recente in Sicilia – aggiunge Pallotti – un ragazzo aveva bevuto una birra e si era messo alla guida, nel corso di un incidente era morto un passeggero a bordo. Sarà stata solo una birra, come ha strumentalmente sottolineato il giornale, ma è costata la vita ad un ragazzo innocente”.

Qual è il suo timore, presidente Pallotti?

La legge sull’omicidio stradale, approvata nel marzo scorso dopo anni di battaglie, di lutti e di lacrime, dà fastidio a troppe persone per cui temo che le lobby colpite da questa legge comincino ad organizzarsi, anche con la disinformazione. Riaffermo un concetto sacrosanto: chi è alla guida ed uccide deve pagare.

Come hanno reagito le categorie professionali coinvolte dalla legge?

Le Camere penali organizzano convegni in continuazione per confrontarsi sulle nuove procedure ed io, quando posso, partecipo ai loro lavori per portare la nostra posizione.
Ripeto loro che non vogliamo annullare l’esistenza di chi commette un omicidio stradale, ma chiediamo semplicemente giustizia.
Periodicamente incontro i rappresentanti dei camionisti, per esempio, terrorizzati dal cosiddetto ergastolo della patente: d’accordo, ma devono sapere che una manovra azzardata è giusto che costi loro una sanzione se provoca una morte.
Quindi accettino la scatola nera, le telecamere a bordo e tutti gli strumenti di garanzia, per loro e gli altri.
Inoltre va innalzata la difficoltà e la qualità degli esami, non è mica detto che tutti siano in grado di conseguire la patente. Fortunatamente le cose stanno cambiando.

In che senso?

Entro il 2017 saranno celebrati i primi veri processi per il reato di omicidio stradale, le procure indagheranno ed i responsabili saranno giudicati in un’aula di tribunale.
Prima le vicende si chiudevano nel 99% dei casi con dei patteggiamenti.
Adesso, come ha spiegato il pm di Vicenza Hans Blattner (http://goo.gl/fJuy6F),
ogni tribunale dovrà necessariamente dotarsi di sezioni speciali.

E di questo, le lobby che hanno avversato la legge dovranno finalmente tenerne conto.

FONTE: http://goo.gl/oii1ae

SOSTENIAMO LA PROPOSTA DI LEGGE DEL DEPUTATO MINNUCCI PER L'"ISTITUZIONE DELLA GIORNATA NAZIONALE IN MEMORIA DELLE VITTIME DELLA STRADA"! SCRIVIAMO AI DEPUTATI PER INVITARLI A SOTTOSCRIVERLA!

on . Postato in Attualità e notizie

SOSTENIAMO LA PROPOSTA DI LEGGE DEL DEPUTATO MINNUCCI PER L'"ISTITUZIONE DELLA GIORNATA NAZIONALE IN MEMORIA DELLE VITTIME DELLA STRADA"!

SCRIVIAMO AI DEPUTATI PER INVITARLI A SOTTOSCRIVERLA!

 

Il deputato Emiliano MINNUCCI (http://goo.gl/DR7qyu)

ha presentato, il 17 maggio 2016,

una proposta di legge (http://goo.gl/4iHCdV) per l'"Istituzione della Giornata nazionale in memoria delle vittime della strada" (3837).

Già il 5 agosto 2015 il deputato MINNUCCI aveva depositato una mozione volta ad impegnare il Governo a riconoscere ufficialmente la terza domenica di novembre come giornata mondiale in memoria delle vittime della strada (http://goo.gl/XXgWh5).

Come Emiliano MINNUCCI ricorda nella relazione a corredo della propria proposta di legge,

"questa giornata è dedicata a ricordare i milioni di persone uccise o ferite sulle strade, le loro famiglie e le comunità, e al contempo a rendere omaggio ai componenti delle squadre di emergenza, agli operatori di polizia e ai sanitari che quotidianamente si occupano delle conseguenze traumatiche della morte e delle lesioni sulla strada".

È importante che la proposta di legge venga sottoscritta da quanti più deputati possibile.

Sosteniamo la proposta di legge scrivendo a quanti più deputati possibile, in primis quelli eletti nella nostra circoscrizione, per invitarli a sottoscriverla!

PER COMODITÀ, ecco le email dei presidenti dei gruppi parlamentari: http://goo.gl/T08XfH

P.S.

Riporto l'email che personalmente scriverò ai deputati.

Se piace, può essere naturalmente usata come schema.

Claudio Martino

«Gentile deputato,

il Suo collega Emiliano MINNUCCI ha presentato una proposta di legge (la 3837), dal titolo "Istituzione della Giornata nazionale in memoria delle vittime della strada" (http://goo.gl/kVqzaJ).

La sua approvazione sarebbe molto importante per tutti i cittadini italiani, in particolare per quanti, ogni giorno, sulle nostre strade, subiscono, come vittime dirette o familiari di vittime, le conseguenze di tragici incidenti.

Ci sono dei beni di interesse generale, come la tutela della vita e della salute, che stanno al di sopra degli interessi di partito.

Le chiedo, pertanto, cortesemente,

di aderire e far aderire quanti più Suoi colleghi deputati possibile alla proposta di legge del deputato Minnucci.

Distinti saluti.

Claudio Martino,

responsabile Associazione italiana familiari e vittime della strada onlus (AIFVS) per Roma-San Giovanni

e presidente dell'Associazione unitaria familiari e vittime onlus (AUFV)»