AIFVS giornata mondiale 2019

Morto l'ex preside Francesco Fontana. Pallotti: «Perse un figlio in un incidente e poi aiutò tanti genitori. Piangiamo un eroe»

on . Postato in Chi siamo

AIFVS

L'Associazione Italiana Familiari e Vittime della Strada esprime profondo cordoglio per la perdita dell'ex preside Francesco Fontana, spentosi in provincia di Treviso all'età di 80 anni dopo essere sopravvissuto, il 15 gennaio 2003, alla morte di suo figlio Roberto in un tragico incidente stradale. Fontana ha poi avuto la forza straordinaria di raccontare il suo dolore in un libro dal titolo Orfano di mio figlio,

Ucciso da un'auto che non si è fermata a uno stop. L'AIFVS: «Mimmo Crisafulli come Marco Vannini. Il ministro della Giustizia disponga un'ispezione per i giudici di Catania»

on . Postato in Chi siamo

0aacbe9b 16c8 49ca 9b7d 4c7c3e14d63e

L'Associazione Italiana Familiari e Vittime della Strada, dopo la sentenza della Corte di Cassazione che ha respinto il ricorso presentato dal padre di Mimmo Crisafulli, 25 anni, morto in un incidente stradale a Catania il 6 marzo 2017, rivolge un appello al ministro della Giustizia, Alfonso Bonafede, perché si valuti l'operato dei magistrati e dei giudici siciliani che hanno seguito questa dolorosa vicenda. Mimmo Crisafulli è morto in un incidente stradale provocato da una persona che, al volante della sua auto, non si è fermata a uno stop

Utilizzo proventi articolo 208, segnalazione di Biagio Ciaramella (A.I.F.V.S. Onlus) a Prefettura e magistratura: “Chiediamo si faccia chiarezza, troppi morti sulle strade”

on . Postato in Chi siamo

AVERSA. Il responsabile della sede di Aversa ed agro aversano dell’Associazione Italiana Familiari e Vittime della Strada Onlus, Biagio Ciaramella, si è recato, questa mattina, presso gli uffici protocollo della Prefettura di Caserta, oltre che dei Tribunali di Santa Maria Capua Vetere e Napoli Nord.https://www.facebook.com/giustiziaperluigi/videos/787274085108396/?t=3

84326615 2222807421358790 5580693664755089408 o
Motivo dell’azione la verifica rispetto alle prescrizioni di cui all’art. 208 CDS, riguardante proventi derivanti dai verbali effettuati sui territori di Caserta e Napoli dagli enti preposti alla sicurezza stradale ed il loro utilizzo. Il documento è stato inviato, via Pec, anche al Prefetto ed alla Procura di Napoli. Un’azione scaturita dalla mancata risposta ottenuta da Ciaramella da diverse amministrazioni comunali contattate sia del napoletano che del casertano:

Storie Napoletane  Il tempo dell’esistenza di ognuno di noi pare non essere contato in secondi, minuti, ore e anni.Ma da ciò che ci accade e che cambia la nostra storia personale che è anche quella della città.

on . Postato in Chi siamo

Storie Napoletane –https://www.facebook.com/105073104234567/posts/175086717233205/ Il tempo dell’esistenza di ognuno di noi pare non essere contato in secondi, minuti, ore e anni.Ma da ciò che ci accade e che cambia la nostra storia personale che è anche quella della città.
Una storia di sofferenza e di dolore. Elena e Biagio mai avrebbero immaginato che quella mattina così calda d’estate si sarebbe trasformata ben presto in un incubo terribile. “Se vuole vedere suo figlio venga all’obitorio”, tuonarono al cellulare di papà Biagio.
Ora tutti cercano la verità a distanza di oltre dieci anni. Luigi non c’è più e da quel giorno la vita dei suoi genitori è totalmente cambiata. Oggi sensibilizzano ragazzi e giovani per una guida responsabile, impegnandosi contro l’omicidio stradale.

https://www.facebook.com/storienapoletane/videos/2740735369338637/?t=12   safe image