e9b501c4 fea2 47ee a78a 7894d7de5bdd Copia

Bambina investita a Mondragone, Biagio Ciaramella (A.I.F.V.S. Onlus): “Vittima lotta tra vita e morte, assassino ai soli domiciliari. E’ vergognoso”

on . Postato in Attualità e notizie

mondragonecocaMONDRAGONE.“Non è ammissibile che un uomo alla guida di una vettura priva di assicurazione e revisione, oltre che sotto l’effetto di cocaina, sia stato destinato,  per iter legislativo, ai soli domiciliari mentre la vittima, di soli 8 anni, lotta tra la vita e la morte all’ospedale Santobono di Napoli”. E’ infuriato il responsabile della sede Aversa ed Agro aversano dell’Associazione Italiana Familiari e Vittime della Strada Onlus, Biagio Ciaramella, per le misure adottate nei confronti del pirata della strada che, nella serata di sabato 24 agosto, ha travolto in pieno una bambina di nazionalità ucraina, nella località Pescopagano del comune di Mondragone.

La Romagna fatale, 33 morti solo tra Forlì e Cesena. Serena Dellamore: “Rivoluzione culturale necessaria”

on . Postato in Attualità e notizie

cesenaCESENA.  E’ un tanto triste quanto preoccupante dato quello che riguarda la Romagna in relazione all’estate 2019. Nelle province di Forlì e Cesena sono scomparse 33 persone sulla strada; numeri replicati anche nei territori di Rimini e Ravenna. La strage stradale, con l’arrivo della bella stagione, fa sentire il suo peso e non è un caso che anche le statistiche, riguardanti alcool e drug test effettuati dalle forze armate durante i controlli di routine, evidenzino quanto gli utenti della strada non rispettino le regole imposte dal Nuovo Codice della Strada, diventando potenziali assassini.

Morte padre 34enne a Castel Volturno, convalidato fermo per pirata della strada. Biagio Ciaramella (A.I.F.V.S.): “Soddisfatti per il lavoro del GIP”

on . Postato in Attualità e notizie

aifvscastelCASTEL VOLTURNO.“Ci riteniamo davvero soddisfatti per il lavoro svolto dal GIP di Santa Maria Capua Vetere, che ha provveduto all’arrestato dell’assassinio di Castel Volturno, senza ricorrere ai soliti arresti domiciliari. Questo è il segno che la magistratura sta dando il giusto peso ai casi di omicidio stradale”. A parlare è il responsabile di sede Aversa ed Agroaversano dell’Associazione Italiana Familiari e Vittime della Strada Onlus,Biagio Ciaramella, a seguito della convalida di fermo per Girniak Mikola, di 37enne, che, nella serata di sabato 17 agosto, presso vie delle Acacie in Castel Volturno, ha investito ed ucciso Giorgio Galiero, 34enne, senza prestargli alcun tipo di soccorso.