Dramma Musile di Piave, Paola Conte Bortolotto (A.I.F.V.S. Onlus): “Solidarietà a famiglie colpite, legge poco precisa”

on . Postato in Attualità e notizie

musiledipiave

VENEZIA. E’ un vero e proprio dramma quello consumatosi a Musile di Piave nella mattinata del 1° novembre. Erano le 8 di mattina quando Alberto Antonello e la sua fidanzata, Giulia Zandarin, sono saliti in macchina per tornare a casa, a Castelfranco Veneto. Ad attenderli un destino fatale: la vettura su cui viaggiavano è andata fuori strada, capovolgendosi in un fossato. Giulia ha perso subito la vita ed i tentativi di salvataggio dei sanitari del Suem 118 e dei vigili del fuoco (armati di cesoie per estrarre i due giovani dalle lamiere) sono serviti solo a favorire il trasporto in elicottero, presso l’ospedale Angelo di Mestre, di Alberto, che lotta tra la vita e la morte in coma farmacologico.

Giornata Mondiale del Ricordo delle vittime della strada: responsabili sedi A.I.F.V.S. Onlus promuovono eventi in tutte Italia

on . Postato in Attualità e notizie

giornatamondialevittime2019

VERONA. Domenica 17 novembre 2019 si terrà la Giornata Mondiale del Ricordo delle vittime della strada (WDR). Una ricorrenza divenuta  italiana grazie alla legge n.227 del 29 dicembre del 2017 e per la quale si sta muovendo in prima linea l’Associazione Italiana Familiari e Vittime della Strada Onlus, presieduta da Alberto Pallotti.

Messa in sicurezza Provinciale SP25, Daniele Francini (A.I.F.V.S. ONLUS): “A breve sarà installato semaforo ad hoc, con amministrazione e polizia spiegheremo come utilizzarlo”

on . Postato in Attualità e notizie

pozzofrancPOZZO D'ADDA. Risvolti successivi all'incidente avvenuto giovedì 3 ottobre sulla Provinciale SP25, che ha visto coinvolto un bambino di soli 7 anni. 

La strada in questione si trova a ridosso della scuola primaria e elementare di Pozzo. Il referente della sede di Milano dell’Associazione Italiana Familiari e Vittime della Strada ONLUS, Daniele Francini,  ha eseguito, anche sotto richiesta di molti genitori, un sopralluogo sul posto del sinistro, constatando diverse pecche in viabilità, tra cui sole due strisce pedonali visibili e la mancanza di un sistema di illuminazione. 

Strage bus ungherese: è scomparso Gyorgy Vigh, il prof eroe che tentò di salvare i suoi due figli a bordo

on . Postato in Attualità e notizie

gyorgy2

VERONA. L’Associazione Italiana Familiari e Vittime della Strada ONLUS esprime il massimo cordoglio e la massima vicinanza alla famiglia Vigh per la perdita del caro Gyorgy.

Un uomo che, nella strage del bus ungherese consumatasi sull’A4 Milano - Verona il 20 gennaio del 2017 (in cui persero la vita 17 persone), cercò invano di salvare i suoi due figli, Laura e Balàzs, coinvolti fatalmente nell’inferno di fuoco originatosi nello schianto contro un pilone di cemento distante solo 55 cm dal guard rail.

Tragedia di Belpasso, oggi i funerali delle vittime. Alberto Pallotti (A.I.F.V.S. Onlus): “Dolore immane, vicini alle famiglie”

on . Postato in Attualità e notizie

belpassodef

ADRANO (CT). Sarà un mercoledì di grande sofferenza e riflessione quello che si apprestano ad affrontare i cittadini di Adrano.

Si terranno, infatti, presso la chiesa di Santa Lucia, alle 15:30,  i funerali delle quattro vittime che hanno perso la vita nell’incidente consumatosi all’alba di domenica 13 ottobre sulla strada statale 121 Paternò-Catania, all’altezza dello svincolo per Belpasso. Un addio cruento, l’ultimo saluto a Lucrezia Diolosà Farinato (28 anni), Salvatore Moschitta (20 anni), Manuel Petronio (17 anni) ed Erika Germanà Bozza (15 anni). Angelo D’Agate, sindaco adranese, ha indetto il lutto cittadino.