VIDEO - Intervento di presentazione di Valentina Borgogni (associazione Gabriele Borgogni) al convegno sull'omicidio stradale svoltosi a Firenze il 7 marzo 2014

on . Postato in Attualità e notizie

SVOLTOSI IL CONVEGNO (foto di Claudio Martino). Firenze Palazzo Vecchio - 7 marzo 2014 Convegno sull’omicidio stradale con le maggiori A.. - A.S.A.P.S. Il Portale della Sicurezza Stradale
(ASAPS) Si è tenuto a Firenze, nella giornata di venerdì 7 marzo p.v., un interessante convegno, aperto a tutta la cittadinanza, dal titolo “Omicidio stradale: la tutela della vittima ed il ruolo di istituzioni e consulenti”.
Hanno “messo la firma” al convegno, che si è tenuto dalle ore 16,30 presso Palazzo Vecchio, oltre al Comune di Firenze, che ha ospitato l’incontro, Associazioni che da sempre si battono per introdurre il reato di omicidio stradale come “Gabriele Borgogni Associazione Onlus”, “Lorenzo Guarnieri Onlus”, “ASAPS”, “Vittima e Testimone”, “EduforLab” e “Axèn”.
Hanno partecipato al Convegno il Segretario Nazionale IDV Ignazio Messina, il Presidente ASAPS Giordano Biserni, il Comandante Polizia Municipale di Firenze Antonella Manzione, l’Avv. Annalisa Parenti e l’Ing. Marco Pierini.
L’argomento è strettamente d’attualità visto il cambio ai vertici del governo e la richiesta di attenzione verso questo importante problema deve essere la priorità per quanti chiedono sicurezza e giustizia sulle strade. (ASAPS)

http://youtu.be/FMGwu-gk2Lk

Si terrà a Firenze, nella giornata di venerdì 7 marzo p.v., un interessante convegno, aperto a tutta la cittadinanza, dal titolo “Omicidio stradale: la tutela della vittima ed il ruolo di istituzioni e consulenti”.

on . Postato in Attualità e notizie

Firenze Palazzo Vecchio - 7 marzo 2014 Convegno sull’omicidio stradale con le maggiori A.. - A.S.A.P.S. Il Portale della Sicurezza Stradale. (ASAPS) Si terrà a Firenze, nella giornata di venerdì 7 marzo p.v., un interessante convegno, aperto a tutta la cittadinanza, dal titolo “Omicidio stradale: la tutela della vittima ed il ruolo di istituzioni e consulenti”.
Hanno “messo la firma” al convegno, che si terrà dalle ore 16,30 presso Palazzo Vecchio, oltre al Comune di Firenze, che ospita l’incontro, Associazioni che da sempre si battono per introdurre il reato di omicidio stradale come “Gabriele Borgogni Associazione Onlus”, “Lorenzo Guarnieri Onlus”, “ASAPS”, “Vittima e Testimone”, “EduforLab” e “Axèn”.
Parteciparanno al Convegno il Vice Sindaco Comune di Firenze Dario Nardella, il Segretario Nazionale IDV Ignazio Messina, il Presidente ASAPS Giordano Biserni, il Comandante Polizia Municipale di Firenze Antonella Manzione, l’Avv. Annalisa Parenti e l’Ing. Marco Pierini.
L’argomento è strettamente d’attualità visto il cambio ai vertici del governo e la richiesta di attenzione verso questo importante problema deve essere la priorità per quanti chiedono sicurezza e giustizia sulle strade. (ASAPS)

http://www.asaps.it/44997-Firenze_Palazzo_Vecchio___7_marzo_2014_Convegno_sull’omicidio_stradale_con_le_maggiori_Associazioni_che_si_battono_per_l’introduzione_del_reato_.html#

 

VIDEO - Comunicato di Alberto Pallotti (presidente AIFVS-onlus) sulle dichiarazioni programmatiche di Matteo Renzi, Presidente del Consiglio

on . Postato in Attualità e notizie

Comunicato di Alberto Pallotti (presidente AIFVS-onlus) sulle dichiarazioni programmatiche di Matteo Renzi, Presidente del Consiglio
Roma, 24 febbraio 2014
Abbiamo ascoltato con attenzione ed emozione le parole pronunciate oggi dal Presidente del Consiglio incaricato Matteo Renzi.
È la prima volta che il tema degli incidenti stradali e delle loro terribili conseguenze viene posto all’interno di un discorso programmatico di governo in maniera così netta, il che ci consente di sperare che il nuovo Esecutivo, nella direzione di arrestare la strage stradale, farà compiere passi in avanti al nostro Paese.
Come sempre, l’Associazione italiana familiari e vittime della strada-onlus (AIFVS) darà il proprio contributo di idee ad ogni iniziativa legislativa e di Governo tesa a sostanziare i nobili impegni oggi assunti da Matteo Renzi.
Chiediamo di poter incontrare il neo premier per manifestare personalmente il nostro sostegno ed i nostri suggerimenti.
Alberto Pallotti, Presidente nazionale dell’AIFVS-onlus

http://youtu.be/3z4919_8HYE

PARMA. Viale Rustici, possibili soluzioni. EMAIL di Tonino Morreale al sindaco di Parma

on . Postato in Attualità e notizie

PARMA. Viale Rustici, possibili soluzioni. EMAIL di Tonino Morreale al sindaco di Parma
Salve
Premetto che in 15 anni di attività per la prevenzione degli incidenti stradali, non ho ancora conosciuto un politico che ne fosse interessato,
ma siccome a me interessa più ridurre il numero degli incidenti che cercare chi ne è interessato, vi do lo stesso qualche indicazione su come mettere in sicurezza una strada che per le sue caratteristiche ( corsie troppo larghe ) si presta a velocità eccessiva e distrazioni, ( foto: Viale Rustici ). E quindi alla perdite di Vite Umane.
Parto dalla cultura Inglese, la quale ritiene superate le strisce pedonali (foto: Shoutampton ), perché come sappiamo i Pedoni vi si immettono senza a volte addirittura con le cuffiette, o senza scendere dalle bici ( evento non raro a Parma), ma che in alternativa crea dove è possibile le isole salvagente, specie quelle che obbligano i pedoni e le bici a fare una doppia L ( disegno in all. ), è in viale Rustici ci sono le condizioni per essere presenti, cosi come avviene a Brescia, Milano, Mantova ecc. ( vedi Foto ). Quindi se nelle città a noi vicine, ci si attiva a creare passaggi pedonali a doppia corsia, non vedo perché le stesse sono vietate a Parma.

Non è necessario che io mi dilunghi, anche perché se Lei sig. Sindaco vuole ulteriori chiarimenti le basta una telefonata.

Cordiali Saluti
Tonino Morreale

PER LE FOTO: http://stradesicure.wordpress.com/2014/03/03/parma-viale-rustici-possibili-soluzioni-email-di-tonino-morreale-al-sindaco-di-parma/

 

FRANCIA. Codice della strada. Articolo R321-17. Ogni veicolo a motore od ogni rimorchio, le cui dimensioni o peso eccedono i limiti regolamentari ed il cui spostamento è subordinato all'autorizzazione richiesta per

on . Postato in Attualità e notizie

FRANCIA. Codice della strada. Articolo R321-17. Ogni veicolo a motore od ogni rimorchio, le cui dimensioni o peso eccedono i limiti regolamentari ed il cui spostamento è subordinato all'autorizzazione richiesta per i trasporti eccezionali di merci, di strumenti o di veicoli, deve, prima di essere messo in circolazione, essere oggetto di autorizzazione da parte della direzione regionale dell'industria, della ricerca e dell'ambiente, sotto l'autorità del ministro con delega ai trasporti che fissa, con decreto, le condizioni di applicazione del presente articolo.
Ogni materiale utilizzato per lavori pubblici, le cui dimensioni o peso eccedono i limiti regolamentari, chiamato a circolare occasionalmente ed il cui spostamento è subordinato all'autorizzazione richiesta per i trasporti eccezionali, deve rispondere alle prescrizioni fissate da decreto del ministro con delega ai trasporti.

Code de la route. - Article R321-17. Tout véhicule à moteur ou toute remorque, dont les dimensions ou les poids excèdent les limites réglementaires et dont le déplacement est subordonné à l'autorisation exigée pour les transports exceptionnels de marchandises, d'engins ou de véhicules, doit, avant sa mise en circulation, faire l'objet d'une réception par la direction régionale de l'industrie, de la recherche et de l'environnement, sous l'autorité du ministre chargé des transports qui fixe, par arrêté, les conditions d'application du présent article.

Tout matériel de travaux publics dont les dimensions ou les poids excèdent les limites réglementaires, appelé à circuler occasionnellement sur les routes et dont le déplacement est subordonné à l'autorisation exigée pour les transports exceptionnels, doit répondre aux prescriptions fixées par arrêté du ministre chargé des transports.

http://legifrance.gouv.fr/affichCodeArticle.do%3Bjsessionid=D7293FFEC1A0BDF56F272394CD9B3214.tpdjo17v_2?idArticle=LEGIARTI000006841764&cidTexte=LEGITEXT000006074228&dateTexte=20140222