Terzo Memorial Tommaso Candiotto: successo per l'enduro a scopo benefico

on . Postato in Attualità e notizie

cintocaomaggiore

CINTO CAOMAGGIORE. Si è tenuto nei giorni 22 e 23 giugno, presso lago “Angler Park” di via Risere, 18, in Cinto Caomaggiore, il terzo memorial in ricordo di Tommaso Candiotto, scomparso a soli 10 anni in un incidente stradale verificatosi sull'A13 direzione Padova, all'altezza del comune di Due Carrare, poco prima dello svincolo per Venezia, intorno alle ore 15:00 di domenica 18 dicembre 2016.

<hr />La Lancia Y, guidata dal padre della vittima, tamponò una Polo Volkswagen. La perdita di controllo susseguente all'impatto causò lo schianto contro il guardrail. Tommaso, probabilmente senza cintura di sicurezza, sobbalzò dalla vettura, finendo sull'asfalto ed esalando l'ultimo respiro.

L'evento, durante cui si è tenuto un enduro carpfishing a scopo benefico, è stato organizzato dal “Team Explosion” ed ha fatto registrare una massiccia partecipazione. In prima linea anche l'Associazione Italiana Familiari e Vittime della Strada (A.I.F.V.S.) con il presidente Alberto Pallotti, che ha commentato: “ Siamo felici di poter aiutare le vittime a mantenere alto il ricordo di chi non c’è più. Il nostro pensiero va a Tommaso ed alla sua famiglia, che deve confrontarsi con questa immane tragedia. La memoria serve proprio a questo, a non dimenticare e tenere il focus su un problema reale, vero, quale quello della strage stradale. I numeri purtroppo sono in ripresa. Serve più attenzione, più impegno da parte di tutti. Solo uniti si può fermare questa guerra che miete vittime giorno dopo giorno”.

cintocaomaggiore1

Soddisfazione da parte del presidente del “Team Explosion”, Moris Segatto: “A nome di tutta la squadra, sono contento di aver unito due mondi diversi tra loro in nome della solidarietà. C'è da dire che attorno a questo evento ruotano molte persone. I pescatori sono giunti da tutto il territorio nazionale che si sono sfidati in modo amichevole in memoria del piccolo Tommaso (anch’egli, insieme al papà, appassionato di carpfishing e membro fondatore del team). Le aziende si sono mostrate sensibili al tema e si sono strette a noi per aiutarci nella raccolta fondi per i progetti dell'associazione. Infine, le famiglie del territorio ci hanno supportato condividendo, divulgando e sensibilizzando i progetti condivisi con l'associazione. Colgo l'occasione per ringraziare tutti gli intervenuti”.

L’assessore del comune di Cinto Caomaggiore, Michela Berti, ha affermato: “Personalmente mi sento vicina ad iniziative che partono da associazioni come l'AIFVS onlus. Sono contenta che il Team abbia scelto il lago Angler Park di Cinto per organizzare questo evento che ci ha aiutato a riflettere su chi sono le vittime della strada: non solo chi non c'è più, ma anche chi resta e li ricorda per sempre. E’ da questi eroi che hanno originare campagne di sensibilizzando verso il prossimo affinché le percentuali delle vittime diminuiscano. Nessuno è esente dalla responsabilità stradale dal momento in cui si mette alla guida della propria auto, camion, moto, bicicletta o semplicemente a piedi. A volte basta poco: una distrazione in meno, sostare per rispondere al telefono, indossare o predisporre i mezzi con accessori ad alta visibilità. E’ necessario che i cittadini diano seguito ai buoni propositi attuando un modus operandi sano e responsabile”.

e-max.it: your social media marketing partner