VOLANTINO (in italiano ed inglese) DISTRIBUITO IL 29 aprile 2008, davanti alla Camera dei Deputati ed al Senato della Repubblica, in occasione dell’inizio della XVI legislatura

on . Postato in Attualità e notizie

VOLANTINO (in italiano ed inglese)

DISTRIBUITO IL 29 aprile 2008,

davanti alla Camera dei Deputati ed al Senato della Repubblica,

in occasione dell’inizio della XVI legislatura

FERMATE LE STRAGI STRADALI!

APPELLO A TUTTI I PARLAMENTARI

Gentili Senatori e Deputati, nel giorno di nascita di questa XVI Legislatura, fiduciosi rivolgiamo a Voi il nostro appello.

Gli incidenti stradali, nel nostro paese, rappresentano una vera calamità nazionale: ogni anno, più di 6.000 morti, oltre 20.000 invalidi gravi e più di 300.000 feriti! L’Europa ci chiede di ridurre, entro il 2010, almeno del 50% l’incidentalità stradale.

Nella passata legislatura, dei passi, seppur molto timidi, in questa direzione sono stati avviati, con parlamentari di tutti gli schieramenti.

Il nostro augurio è che il numero di deputati e senatori realmente intenzionati a porre un freno alle stragi stradali sia sempre più alto. E che, sia le forze di governo (con la loro più che ampia maggioranza), sia quelle di opposizione, sappiano lavorare insieme per risolvere un problema che interessa tutti i cittadini, di qualunque idea politica.

Noi riteniamo che per la prevenzione degli incidenti ciascuno debba fare la propria parte: le istituzioni, le aziende, gli utenti.

È prioritario per la giustizia porre fine alla sottovalutazione del danno e della gravità della colpa e alle pene esigue e mai espiate per coloro che tengono in dispregio le regole della civile convivenza e la stessa vita umana: favorire il colpevole è discriminare, danneggiare le vittime e la civiltà, diffondere nella società il messaggio che si può delinquere impunemente!

L’A.I.F.V.S. è da anni in prima linea nel prestare conforto umano, sostegno psicologico e legale alle vittime della strada, e nell’esercitare una rispettosa ma puntuale pressione su tutte le forze politiche, perché mettano tra le loro priorità la sicurezza stradale e l’assistenza alle vittime.

In noi prevale il massimo senso di collaborazione e di fiducia nei confronti di tutti Voi, rappresentanti del popolo italiano.

Anche in questa neonata legislatura saremo attenti osservatori del Vostro lavoro, pronti a lodare pubblicamente quanti si impegneranno per la soluzione del problema, ma altrettanto fermi nel far conoscere all’opinione pubblica i nomi di quanti remeranno contro, magari per difendere interessi economici particolari!

Grazie dell’attenzione e buon lavoro a tutti Voi!

L’AIFVS chiede a questo Governo un nuovo percorso:

fare ogni sforzo a sostegno del bene comune,

porre fine alla violazione della dignità delle vittime!

STOP THE SLAUGHTER ON THE ROAD!

APPEAL TO ALL THE MEMBERS OF PARLIAMENT

Our dear Senators and Deputies, today the sixteenth legislature begins and we hopefully address our appeal to you.

The road accidents, in our country, are a real national emergency: every year, more than 6,000 people die, over 20,000 become serious invalids and more than 300,000 are wounded! The European Community has asked us to reduce road accidents, before the year 2010, by at least 50 per cent.

During the past legislature, some steps, though timid, in this direction, were taken, by Members of Parliament belonging to all the coalitions.

We wish that the number of deputies and senators truly inclined to impede slaughter on the road were ever higher. And that, both the government parties (very strong, thanks to their ample majority) and the opposing parties, could work together, in order to resolve a very important problem for all the citizens, regardless of their political ideas.

We think that, to prevent the accidents, everybody must do their duty: institutions, industry, users of the roads.

First of all, the law courts must stop underestimating the harm and the seriousness of the crime; and they must put an end to the slight punishments, never expiated, for those who despise the rules of a civilized society and human life itself: favouring the guilty means discrimination and damage for the victims and Civilisation, propagating in the Society the message that it’s possible to commit a crime with impunity!

The A.I.F.V.S. has been in the front-line for years, in giving human comfort, psychological and legal support to the road victims; and in putting pressure, respectfully but precisely, on all the political parties, so that they begin to consider road safety and assistance to the victims more important.

We feel the greatest sense of collaboration and trust towards you all, representatives of the Italian People.

Also during this new-born legislature, we’ll carefully observe your work, be ready to praise publicly all who will commit themselves in order to solve the problem but, at the same time, be very firm in notifying public opinion of those who won’t cooperate, perhaps to protect particular economic interests!

Many thanks for your attention and good work to you all!

The AIFVS asks this Government a new policy:

To work as hard as possibile for the welfare of the people,

To stop the violation of victims’ dignity!